Cerca
  • Piero Zanetti

Recensione DxO Photolab 2

ciao a tutti! Oggi andiamo ad analizzare questo software della casa francese DxO, che recentemente ha acquistato da Google la famose suite Nik Software che adesso è inclusa in Photolab stesso!

Qua potete trovare il sito dell'azienda:


L'installazione è facile e veloce ed all'apertura ci troviamo davanti a questa schermata:


PhotoLibrary di Photolab 2.0

Come potete vedere non c'è bisogno di importare le nostre foto ma il software utilizza le cartelle già presenti dentro l'hard disk. Mentre spesso questo è un vantaggio e risulta in una maggiore immediatezza di utilizzo, ho notato che caricare cartelle con molti files risulta molto molto lento perchè ogni volta il software deve creare le anteprime.


All'inizio, dopo aver analizzato i nostri file, il programma ci propone anche di scaricare dei "moduli" e cioè una serie di preset che verranno poi applicati alle nostre foto in maniera automatica e che sono calibrati in base alle accoppiate macchina fotografica-obiettivo in nostro possesso: nel mio caso ho scaricato quello per Canon 6D + Canon 135L, 6D +Tamron 24-70 f2,8 etc etc..


Il DAM (cioè la gestione dell'archivio fotografico) è basilare: si possono taggare le foto come come su Lightroom (cioè selezionata, scartata) e si può dare una valutazione da 1 a 5, mancano però le etichette colorate e le parole chiave come su Lightroom.


Questi appena esposti sono gli unici due punti a sfavore di questo programma che per il resto mi ha convinto pienamente. Quando ci spostiamo nella parte "Customize" per iniziare a sviluppare i nostri RAW, questa è la schermata che ci troviamo davanti:


sezione Customize per sviluppare i RAW

Sulla sinistra è presente un pannello (che io nascondo) con i metadati della foto e i vari preset, mentre sulla destra tutti gli strumenti.


Di seguito i punti forti di questo software:


  • Copie virtuali: sono presenti le comode copie virtuali che ci permettono di avere varie "versioni" della stessa immagine.

  • Esportazione su Lightroom: è facile e veloce esportare su Lightroom e c'è anche la possibilità di esportare un file DNG, più compatto rispetto a un TIFF

  • Moduli: come già detto possiamo attingere ad un database con più di 42.000 combinazioni fra macchine fotografiche e obiettivi

  • Nik Collection integrata!

  • Denoise: c'è il denoise "basico" ed è presente anche il PRIME Denoise, che non può essere renderizzato come anteprima (lo vedremo quindi, tranne una piccola porzione di anteprima) solo nelle immagini esportate, ma vi garantisco che questa sola funzione vale il prezzo del programma: potentissimo!

  • Viewpoint: è un plug-in aggiuntivo per correzioni geometriche, molto comodo e permette di evitare il passaggio su Photoshop in molti casi.

  • Punti di controllo: ebbene si, per le regolazioni locali DxO ha integrato la funzione più comoda della Nik Collection, con una nuova veste grafica che mi piace molto. Potentissimi!

  • Qualità finale: la qualità finale delle immagini è sbalorditiva, a mio avviso alla pari se non superiore a Capture One. Mi sono trovato spesso a ri-editare vecchie foto e ogni volta rimango a bocca aperto per la qualità che riesco a tirare fuori.


Conclusioni


In definitiva questo software è davvero una chicca e ho deciso di inserirlo nel mio workflow per la qualità dei file che mi permette di raggiungere rispetto alla conversione tramite Lightroom/Camera RAW. Purtroppo gli strumenti per la gestione dell'archivio fotografico non sono ancora all'altezza di Lightroom, che devo quindi mantenere per la catalogazione dei miei files (a breve un post più approfondito sul mio workflow).

DxO Photolab 2.0 lo consiglio vivamente, tramite il sito web potete fare una prova gratuita di 30 giorni con tutte le funzioni. Il prezzo finale per la versione ELITE è di 199 euro.


Come sempre spero che questo articolo ti sia stato utile e se ti va offrimi una birra!



77 visualizzazioni

© 2019 by Piero Zanetti  -  Email: piero@zanetti.pro
Tutte le immagini presenti in questo sito sono coperte da copyright.

  • Facebook Social Icon
  • Twitter Social Icon
  • Instagram